CS, Il Teatro Regio di Torino in tournée

Edimburgo – Gstaad – Milano – Muscat – Parigi
Le tournée del Regio nel segno di Verdi e Puccini
18 agosto – 24 ottobre 2017

Dopo le ultime tournée a Lugano, Ginevra e Buenos Aires, l’intensa attività internazionale del Teatro Regio prosegue, nei prossimi mesi del 2017, con altri quattro prestigiosi inviti all’estero, tutti diretti dal Direttore musicale del Regio: Gianandrea Noseda sul podio dell’Orchestra e Coro del Regio, quest’ultimo istruito da Claudio Fenoglio.
Ad agosto il Regio sarà Resident Company all’Edinburgh International Festival. Il prestigioso festival propone il meglio del panorama musicale e teatrale non solo europeo e, per celebrare i 70 anni di attività, ha voluto il Regio come emblema dell’eccellenza italiana per ben tre produzioni: due opere e un concerto, per un totale di otto serate.
Dal 18 al 20 agosto mettiamo in scena al Festival Theatre il Macbeth di Verdi con la celebrata regia di Emma Dante. Protagonisti di questa produzione: Dalibor Jenis, Anna Pirozzi, Marko Mimica e Piero Pretti. La potente e viscerale lettura della regista palermitana ha conquistato pubblico e critica, un importante lavoro che con orgoglio presentiamo al pubblico internazionale di Edimburgo. Un titolo che carica di responsabilità tutte le maestranze del Regio e tutti gli artisti impegnati poiché, nel 1947, il Festival di Edimburgo inaugurò proprio con questo titolo di Giuseppe Verdi.
Dal 25 al 27 agosto mettiamo in scena La bohème di Giacomo Puccini. Il nuovo allestimento, realizzato con il sostegno degli Amici del Regio e in collaborazione con Alcantara, ha inaugurato la Stagione 2016-2017, con la regia di Àlex Ollé; uno spettacolo contemporaneo ma fedele al testo pucciniano, realizzato in occasione dei 120 anni dalla prima assoluta dell’opera, andata in scena al Regio nel 1896. Nel cast: Irina Lungu, Giorgio Berrugi, Kelebogile Besong e Artur Ruciński.
Il 22 agosto, nella Usher Hall, Gianandrea Noseda, sul podio dell’Orchestra e Coro del Teatro Regio, dirige la Messa da Requiem di Verdi, con i solisti: Erika Grimaldi, Daniela Barcellona, Piero Pretti e Michele Pertusi. Questo immenso capolavoro sinfonico-corale è diventato nel corso degli anni l’emblema dell’eccellenza del Regio. Con la direzione di Noseda, il Requiem è stato eseguito, sempre con unanime successo di pubblico e critica, in tutto il mondo: da Vienna a Tokyo, da Dresda a San Pietroburgo. È ora la volta di Edimburgo.
Di ritorno da Edimburgo, e prima dell’inaugurazione della Stagione 2017-2018, c’è ancora il tempo per tre tournée. Il 1° settembre, il Coro del Teatro Regio, è impegnato nell’esecuzione in forma di concerto dell’Aida di Verdi, allo Gstaad Menuhin Festival. Noseda, questa volta sul podio della London Symphony Orchestra, con Kristin Lewis, Francesco Meli, Anita Rachvelishvili e Simone Piazzola, ha scelto il “suo” coro di fiducia, con il quale vanta uno stretto rapporto di collaborazione maturato in anni di intensa e appassionata attività. Il Coro, impegnato in importanti passi all’interno dell’opera, è magistralmente istruito da Claudio Fenoglio. Lo Gstaad Menuhin Festival & Academy è stato fondato dal celebre violinista Yehudi Menuhin, nel 1957, e ha sede a Gstaad, piccola cittadina delle alpi svizzere, dall’intensa attività culturale. Ogni estate il Festival propone una fitta programmazione di ben sette settimane che vede esibirsi i più importanti solisti del concertistmo internazionale.
All’interno dell’undicesima edizione del Festival MiTo SettembreMusica, che prosegue la vocazione tematica inaugurata nella scorsa edizione, l’Orchestra del Teatro Regio, diretta da Gianandrea Noseda, presenta il 6 settembre, alle 21, al Teatro Dal Verme di Milano, un programma dedicato ai suoni della
natura ricreati da Dvořák, Smetana e Beethoven. Concerto in replica al Teatro Regio giovedì 7 settembre alle 21.
Dopo Milano si parte per l’Oman. Dal 14 al 17 settembre, l’Orchestra e il Coro del Regio saranno ospiti della prestigiosa Royal Opera House di Muscat. Gianandrea Noseda porta anche in Oriente il titolo più esotico e affascinante di tutto il repertorio operistico italiano: Aida, ancora Giuseppe Verdi nelle corde e nel cuore del Regio. La Royal Opera House di Muscat, costruita per volere del sultano Qaboos bin Said Al Said, è oggi uno dei più moderni e tecnologici palcoscenici del mondo. Con una capienza di 1100 posti, è un centro di eccellenza artistica, culturale ed educativa per tutto l’Oriente. Nella programmazione annuale, mette in pratica una vera e propria “diplomazia culturale”, invitando rinomati artisti e le compagnie d’opera e di balletto più prestigiose del panorama internazionale. Un grande onore per il Teatro Regio che è stato invitato a inaugurare la Stagione 2017-2018 della Royal Opera House di Muscat con Aida; per l’occasione si metterà in scena il grandioso allestimento del Teatro Regio, con la regia di William Friedkin, il famoso e pluripremiato regista cinematografico autore di film cult quali L’esorcista o Il braccio violento della legge; per l’occasione la regia sarà ripresa da Riccardo Fracchia, scelto personalmente da Friedkin per seguire il suo impianto drammaturgico. Nel cast di questa importante tournée, saranno protagonisti solisti di riconosciuta fama internazionale quali: Kristin Lewis, Gregory Kunde, Anita Rachvelishvili e Ambrogio Maestri.
Dopo Edimburgo, Gstaad e Muscat, si torna a Torino per l’appuntamento più atteso: l’inaugurazione della Stagione d’Opera con Tristano e Isotta il 10 ottobre, ma già il 24 ottobre ci aspettano al Théâtre des Champs-Élysées. Nel prestigioso teatro parigino, dall’importante capienza di quasi 2000 posti, eseguiremo in versione di concerto il Macbeth di Verdi. Gianandrea Noseda, con l’Orchestra e il Coro del Regio, e lo stesso cast impegnato già a Torino come a Edimburgo: Dalibor Jenis, Anna Pirozzi, Marko Mimica, Piero Pretti, porterà a Parigi il capolavoro della prima maturità artistica di Verdi. Si rinnova con questa data l’appuntamento del Regio al Théâtre des Champs-Élysées che, dal 2011, invita regolarmente Orchestra e Coro per presentare ogni anno un nuovo titolo del repertorio italiano.
Queste quattro tournée che, da agosto a ottobre, vedranno il Regio in giro per il mondo, dimostrano i livelli di straordinaria eccellenza raggiunti. Festeggiamo ormai dieci anni di programmazione internazionale, orgogliosi di aver portato il vessillo della cultura italiana nel mondo.

Tutte le tournée del Teatro Regio dal 2008
2008: Wiesbaden
2010: Tokyo, Yokohama, Shangai
2011: Castellón de la Plana, Madrid, Oviedo, Zaragoza, Parigi, Murcia, Wiesbaden
2012:  Parigi
2013:  Parigi, Dresda, Vienna, Verbier, Tokyo
2014: Wiesbaden, San Pietroburgo, Edimburgo, Parigi, New York, Chicago, Toronto,
Ann Arbor
2016:  Hong Kong, Parigi, Essen, Savonlinna, Lugano
2017: Ginevra, Buenos Aires, Edimburgo, Gstaad, Muscat, Parigi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...