Teatro La Fenice: CONCERTO DI CAPODANNO

15822701_1385156691518254_4351901360017555861_nIl 1 gennaio di ogni anno gli appassionati si scatenano in una lotta fratricida per sostenere la loro preferenza riguardo ai concerti di Capodanno. Alcuni tifano per il tradizionale concerto viennese che tra valzer e polke rinverdisce, nella prestigiosa sala del Musikverein, i fasti dell’impero austro-ungarico; altri protendono per Venezia, il suo meraviglioso Teatro alla Fenice, il belcanto italiano che ha in qualche modo le proprie radici nella Serenissima.

Noi abbiamo chiuso il nostro 2016 e aperto il nostro 2017 con il magnifico concerto veneziano diretto da Fabio Luisi, con l’Orchestra del Teatro La Fenice e il Coro dello stesso teatro diretto da Claudio Marino Moretti.

Il programma dell’evento tuttavia non si limitava al belcanto e al melodramma, che sono fulcro della seconda parte, che è poi quella trasmessa in televisione, ma spiccava l’esecuzione della Sinfonia N.7 di Ludwig van Beethoven, uno dei capisaldi della musica sinfonica e che si inseriva nel filo conduttore del concerto, che era la danza.

3cmgi1483286231

 ©Michele Crosera

Richard Wagner diceva che :  «Questa Sinfonia è l’apoteosi della danza in se stessa: è la danza nella sua essenza superiore, l’azione felice dei movimenti del corpo incarnati nella musica. Melodia e armonia si mescolano nei passi nervosi del ritmo come veri esseri umani che, ora con membra erculee e flessibili, ora con dolce ed elastica docilità, ci danzano, quasi sotto gli occhi, una ridda svelta e voluttuosa, una ridda per la quale la melodia immortale risuona qua e là, ora ardita, ora severa, ora abbandonata, ora sensuale, ora urlante di gioia, fino al momento in cui, in un supremo gorgo di piacere, un bacio di gioia suggella l’abbraccio finale». Fabio Luisi con la sua lettura ci faceva percepire queste sensazioni, in particolare nell’intensissimo secondo movimento. La seconda parte vedeva grande protagonista la compagine corale veneziana, impegnata in tre celebri pagine verdiane: “Di Madride noi siam mattadori” da “La Traviata”, “Fuoco di gioia” da “Otello” e “Va, pensiero” da “Nabucco”. Una prestazione preziosa e senza voler essere banali, emozionante nella pagina del Nabucco. L’orchestra ci deliziava con la March e il Waltz dalla Seconda Suite in cinque movimenti da Rossini delle “Matinées musicales” Op.24 di Benjamin Britten e con la Sinfonia da “Un giorno di regno” di Verdi.

3giyw1483286541

©Michele Crosera

John Osborn è uno dei più grandi tenori di oggi, un artista dalla grande personalità, che unisce il carisma ad una tecnica praticamente perfetta, che gli permette di fare qualsiasi cosa con la sua voce e quindi di divertirsi e divertire.Difficile sentire una più bella esecuzione di “Questa o quella per me pari sono” da “Rigoletto” e poi un Tonio spavaldo in acuto e che ispira simpatia al primo sguardo e suono. Tutto questo con una voce che non ha perso niente dello smalto nella gamma acuta e nella coloratura, ma che ha acquistato un colore più scuro, che lo rende pronto per i grandi ruoli del repertorio lirico francese e italiano.

3qgfl1483287126

©Michele Crosera

Rosa Feola è ormai una stella del panorama lirico e avrà una grandissima carriera. La sua Norina (“Quel guardo il cavaliere…..So anch’io la virtù magica”) ci ha fatto innamorare per la furbizia del suo ritratto, una fanciulla che innamora con questa sensualità ironica e leggera; ma la sua Elvira ne “I Puritani” ci ha fatto scendere anche qualche “lacrimuccia”. Una scena di pazzia vissuta intensamente anche in concerto, dimostrazione di una grande sensibilità interpretativa, unita ad una vocalità di splendido colore  e ad un fraseggio sempre sulla parola e sulla vibrazione emotiva che essa può suscitare.

Grandissimo successo con il “Libiamo ne’ lieti calici” da “La Traviata”, bissato a furor di popolo.

Francesco Lodola

Venezia, 30 dicembre 2016

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...