ROMEO & GIULIETTA – AMA E CAMBIA IL MONDO (26/09/2015)

12033758_1057780354254543_81929283_nNemmeno la pioggia incessante che ieri, sabato 26 settembre, è caduta sulle teste di migliaia di spettatori accorsi all’Arena di Verona, è riuscita a fermare la ripresa del tour di uno dei numerosi colossi targati Zard, Romeo & Giulietta – Ama e cambia il mondo.

Con la tappa di Verona si è per l’appunto conclusa la pausa estiva di questo grande musical che fino a Gennaio toccherà i teatri di numerose città italiane per poi lasciare spazio, a marzo 2016, al ritorno del primo e irraggiungibile successo sempre targato Zard: Notre Dame de Paris.
Nonostante tutto è stata però una ripresa faticosa e il pubblico più attento è stato in grado di percepirlo fin da subito. Con un leggero ritardo sono calate le luci sul pubblico e lo spettacolo ha finalmente preso inizio.12071653_1057780400921205_2116062150_n

I problemi prettamente legati alla tecnica (luci, video e audio) si hanno fin da subito e l’atmosfera che viene a crearsi sul palco non è certo di aiuto per il cast che, con grande professionalità, riesce comunque a condurre e a mantenere stabile l’intero show in maniera egregia.
Già con la prima scena si nota un’incertezza spaventosa nei segui persone che, tremando, accendendosi e spegnendosi prima del dovuto e lasciando in ombra gli interpreti, sembrano essere proprio disconessi (almeno per quanto riguarda il primo atto) da ciò che accade sul palco.

12064069_1057780304254548_2074359579_nAltri inconvenienti fanno sì che il proiettore di sinistra cessi di funzionare a pochi minuti dall’inizio, che i pannelli semi-trasparenti si incastrino più volte lasciando la scena scoperta e che i microfoni ogni tanto fischino distogliendo così l’attenzione dalla magia creata dagli interpreti.
Un plauso va comunque ai tecnici e allo staff che hanno lavorato duramente affinché lo spettacolo andasse avanti salvando le sorti della serata.

Passiamo quindi al cast.
Una nota di merito va sicuramente al corpo di ballo seguito da Veronica Peparini. 12053191_1057780297587882_214477657_nCon ben 6 new entry, i ballerini hanno dimostrato ancora di essere una parte fondamentale dello spettacolo e sono anche stati capaci, oltre a ballare ovviamente, di intervenire in ogni scena per regolare e disporre le pedane che a differenza delle altre repliche non salivano automaticamente dal palco e che quindi necessitavano di essere spostate e trasportate manualmente.

Giulia Luzi riesce a incantare, come sempre, il pubblico mettendo in luce le sue qualità vocali in grado di far risaltare il personaggio che ricopre. Momenti alterni per quanto riguarda invece l’emozione trasmessa nella recitazione: a tratti impeccabile (come nella scena del balcone applaudita più volte) e a tratti un po’meno convincente (ad esempio nel pianto sul finire di “Vedrai”). Resta comunque una grande, se pur giovane, artista e interprete.

Federico Marignetti si conquista sempre più il calore,12048948_1057780257587886_1565503737_n l’affetto e la fiducia del pubblico per il suo Romeo. Dopo aver sostituito già diversi mesi fa Davide Merlini in questo ruolo, con la performance di ieri ha dato prova di essere in grado di regalare a tutti un Romeo vocalmente e gestualmente ottimo.

Mercuzio, ovvero Luca Giacomelli Ferrarini, sale sul palco più in forma che mai! Inaspettati e impeccabili acuti e passaggi vocali riescono a colpire ogni spettatore lasciando spazio, concluso ogni suo brano,

12062525_1057780294254549_530569317_o a lunghi applausi molto intensi. Colpisce inoltre la sua spontaneità che in alcuni casi fa sorridere il pubblico, come nel caso del finale di “Belli e brutti” con la Nutrice, dove i due danno vita a un brevissimo sketch molto gradito dal pubblico.
Riccardo Maccaferri da ancora vita a un Benvolio preciso, vocalmente pulito ed emozionante. Per chi lo conoscesse dai tempi di Notre Dame, in cui interpretava il poeta Gringoire, è perfettamente percepibile il salto di qualità che ha compiuto e sta ancora compiendo.

Gianluca Merolli ci regala un Tebaldo difficilmente raggiungibile da chiunque altro12064327_1057780274254551_1694069549_n. Impressionante padronanza della voce si nel registro grave che in quello acuto, ottima presenza scenica e ammirabile capacità di gestire il personaggio anche in una situazione ostile come quella di ieri. Inoltre, ottima interpretazione di “Non ho colpa”, davvero emozionante.

Principe Escalus meraviglioso. Un Leonardo di Minno imponente sia scenicamente che vocalmente a cui si adatta perfettamente il ruolo che ricopre. Colpisce sempre l’abilità con cui riesce a conquistarsi la scena, anche in momenti come il “Reprise” di Verona, dove, se pur in scena con alt12077072_1057780330921212_715651122_nri personaggi, sa ricamarsi il suo spazio riuscendo a impressionare il pubblico.

Giò Tortorelli ci offre un Frate Lorenzo carico di sentimenti. Splendida esecuzione del brano “Non so più”, dove un concentrato di emozioni è arrivato agli spettatori che non hanno esitato ad applaudire questa bellissima performance.

Una Nutrice ancor più attiva e gioiosa quella che ha portato in scena ieri sera Silvia Querci. Oltre alla bravura vocale e scenica ormai appurata da tutti in questi due anni di tour, ieri sera Silvia ha saputo portare in scena un’allegria dirompente che si è diffusa in tutto l’anfiteatro. In particolare ha fatto sorridere e applaudire quel momento in cui, finita “Belli e brutti”, si è voluta concedere qualche secondo per prendere fiato prima di eseguire un formidabile “S’innamora già”. Magnifica.
12076701_1057780340921211_435347745_o
Roberta Faccani stupisce ancora con la sua voce dal timbro unico e inimitabile. Per tutto lo spettacolo sa catturare l’attenzione del pubblico sfoggiando al meglio le sue qualità in brani come “L’odio” e “Chi pagherà”. Con “Se non ho più Romeo”, però, Lady Montecchi ci cattura con un’esecuzione da pelle d’oca, valorizzando il brano e rendendolo uno dei meglio riusciti dell’intera serata. Ottima interprete sia nel canto che nella recitazione.
Barbara Cola, ossia Lady Capuleti, va in scena più grintosa che mai. Le sue doti la portano a interpretare egregiamente un personaggio con molte sfaccettature. Emozionante in “Il giorno del sì” ma allo stesso tempo autoritaria in “Vedrai”; agguerrita ne “L’odio” (riuscitole particolarmente bene) e straziante nelle urla di dolore sul “Reprise”.12048866_1058299514202627_1646653985_n

Tra tutti spicca però il grande Vittorio Matteucci, alias Conte Capuleti. Saranno i numerosi anni di esperienza, le sue particolari doti canore oppure l’esperienza in musical di questo stampo, ma esibizioni così si vedono in rare occasioni. Una potenza, una serietà e un pathos che gli hanno assicurato nuovamente il successo. Lodevoli le interpretazioni di “Avere te”, “Vedrai” (con annessa parte recitata) e “Chi pagherà”. Come per Lady Capuleti, anche per lui l’apice dell’emozione viene raggiunto con l’urlo disperato “La mia bimba è morta! Sul “Reprise” di Verona.
12048831_1057780270921218_590351333_nUn cast fenomenale insomma, capace di stupire ancora a quasi due anni dal debutto. Un merito va a tutte le persone coinvolte nello show, ma soprattutto al regista Giuliano Peparini, alla vocal coach Paola Neri e al produttore David Zard, capace di regalare al pubblico un emozione fortissima.
12047394_1057780377587874_1032359659_nProprio David Zard al momento degli applausi è salito sul palco per ringraziare lo staff tecnico e gli artisti, annunciando infine il ritorno di Romeo & Giulietta sul palco dell’Arena di Verona tra 3 anni, e promuovendo l’imminente ritorno dell’ineguagliabile Opera Popolare “Notre Dame de Paris” a Milano, conquistandosi così un ancor più caloroso applauso del pubblico se pur sotto un’incessante pioggia autunnale.
Nicola Avanzini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...