Concerto Veronalirica 8 Dicembre 2013

L’8 Dicembre è andato in scena il terzo appuntamento organizzato dall’associazione musicale Veronalirica al Teatro Filarmonico. Il pubblico festoso che gremiva il teatro aveva il piacere di ascoltare un cast di artisti di ottimo livello e impegnati sui palcoscenici più importanti del mondo. Patrizia Quarta accompagnava la serata al pianoforte con la consueta eleganza e bravura. Sa respirare con i cantanti e crea con loro una rara sintonia. Tra i protagonisti il quartetto d’archi “Arena di Verona” formato da Gunther Sanin,Sara Airoldi,Vincenzo Quaranta e Luca Pozza. Questo meraviglioso ensemble ha omaggiato Giuseppe Verdi in alcune fantasie da opere verdiane e il II movimento del quartetto in mi minore. Accolto da strepitoso successo Vladimir Stoyanov si presentava in un repertorio di grande difficoltà e spessore:Conte di Luna,Renato di “Un ballo in maschera”,Rodrigo in “Don Carlos”. La voce di questo baritono stupisce per la bellezza timbrica e per la marmorea definizione del fraseggio soprattutto in “Eri tu” dal III atto del Ballo verdiano. Il soprano Maria Jose Siri ormai da alcuni anni si è affermata nei maggiori teatri nazionali ed
internazionali,elegantissima,si è distinta in un repertorio di grandissima difficoltà che l’ha trovata prontissima. Magnifica Aida nel duetto con la rivale Amneris,sensibilissima Leonora in “Pace mio dio” dalla Forza del destino,emozionante Maddalena di Coigny in “La mamma morta” e veemente Leonora “Mira di acerbe lagrime” con Stoyanov. BRAVA BRAVA!!! Una voce da tenere d’occhio!

Elena Gabouri è una grandissima promessa!!! Una voce importante. Bellissimo timbro e volume notevolissimo. Fraseggio scolpito e una discesa al grave sicurissima.  Bravissima Amneris e splendida Azucena ma l’interpretazioni più emozionanti sono quelle del “Libera scriptus” dalla Messa di Requiem di Verdi e soprattutto “O don fatale” dal Don Carlo!!! GRANDE!!!! Inoltre si deve evidenziare uno stato di indisposizioni….quindi si deve notare ancora di più la generosità di questa artista.
Luciano Ganci ha una voce tenorile d’altri tempi,nella passionalità e nella generosità con la quale si concede al pubblico interpretando ruoli come Don Carlo in duetto con Stoyanov e Corrado in “Tutto parea sorridere” ne Il Corsaro. Concede il bis con “Tu che m’hai preso il cuor”. Grazie Veronalirica e grazie a tutti questi artisti per avermi fatto uscire dal teatro con il sorriso e l’emozione!

10/12/2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...