Arena di Verona 2014: Romèo et Juliette

Il 23 Agosto 2014 in una Arena abbastanza vuota è andata in scena la prima rappresentazione stagionale di Romèo et Juliette, capolavoro dell’opera francese firmato da Charles Gounod. La recita è stata salutata da un grande successo nonostante il clima autunnale che ha infreddolito gli spettatori.

L’allestimento era quello firmato da Francesco Micheli nel 2011 all’esordio di questo titolo nel cartellone areniano. Micheli coadiuvato dalle bellissime scene di Edoardo Sanchi (ricche di rimandi simbolici), dai fantasiosi costumi di Silvia Aymonino e dalle luci di Paolo Mazzon ha creato un bellissimo spettacolo che però nella ripresa ha un po’ perso quella sua gestualità minimale. Tuttavia la recitazione dei solisti era molto accurata e mai lasciata al caso, questo grazie anche ad un cast teatralmente affiatato, soprattutto la coppia dei protagonisti.

Il nome di Jean Luc Tingaud è apparso improvvisamente nelle locandine al posto dell’annunciato direttore Carlo Montanaro e ha offerto una lettura di grande interesse della partitura di Gounod. La sua è stata una direzione di bellissime sonorità e densa di sfumature.

Ricchissima la schiera dei comprimari che vedeva Dario Giorgelè (Gregorio), Nicolò Ceriani (Paris), Carlo Bosi (Benvolio), Christian Ricci (Tybalt), Deyan Vatchkov (Le duc de Vèrone, voce timbratissima e ottimamente proiettata), Giorgio Giuseppini (Frère Laurent, una garanzia per l’arena), Enrico Marrucci (Capulet) ed Elena Serra (debuttante in Arena ha offerto una divertente e divertita Getrude).
Michael Bachthadze è stato un buon Mercutio senza però emergere del tutto, rimanendo sempre un po’ in ombra. Comunque ha messo in evidenza una voce timbrata e sicura.

Annalisa Stroppa è stata un’eccellente Stèphano, a cui calzava perfettamente la vocalità e nel quale si è dimostrata abilissima nella coloratura e svettante in quanto a volume. Una cantante al suo debutto areniano e che sicuramente ci riserverà grandi sorprese in futuro.

Veniamo ai due protagonisti che hanno ricevuto alla ribalta finale un grandissimo trionfo.
Vittorio Grigolo è sicuramente il più importante tenore italiano del momento e uno dei migliori al mondo. Il personaggio di Romèo non era un debutto avendolo interpretato in teatri importanti come la Scala e la Los Angeles Opera House e ha ribadito ancora una volta la sua assoluta affinità con questa vocalità e con il repertorio francese. Ogni frase era studiata da Grigolo sul piano del fraseggio (la dizione francese era la migliore di tutto il cast) senza però risultare artificioso. Il volume era generosissimo ma nulla era stentoreo, la tecnica perfetta (forse certi acuti sarebbero potuti essere ghermiti meglio, ma queste sono quisquìglie). La sua celeberrima aria “Ah! lève-toi, soleil!” è stato un momento da mozzare il fiato per l’intensità, che il pubblico ha percepito e ricambiato con un applauso calorosissimo.

Lana Kos è stata alla pari una Juliette straordinaria. Il soprano croato ha una tecnica che le consente di ottenere delle agilità superbe e al contempo delle sonorità molto ricche che fanno presupporre una predisposizione anche per il repertorio pucciniano. Vocalmente la cantante ha disegnato attraverso le sfumature della sua voce carnosa e con sonorità morbidissime l’evoluzione del personaggio dal suo adolescenziale valzer del primo atto fino alla drammatica aria del veleno del quarto che è stato il momento più esaltante della sua interpretazione. Anche scenicamente come il suo partner era perfetta. Bellissima in scena, nei primi III è stata trepida e piena di energie e teneramente innamorata fino a disegnare nel finale una Juliette intensissima e drammatica. Una grande attrice e una grande cantante che avrà un grande futuro.

GRANDISSIMO SUCCESSO con i toni del trionfo per Grigolo e Kos!

Francesco Lodola (IeriOggiDomaniOpera)

28/08/2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...