Arena di Verona 2013 :AIDA (nuova produzione)

Il 21 Luglio 2013 è andata in scena Aida nella nuova produzione curata dalla compagnia catalana la fura del baus. Alcune recensioni che ho letto descrivevano uno spettacolo scioccante,che profanava quasi la musica verdiana. A me è parsa una produzione veramente molto bella e neanche tanto innovativa poiché non vi era nulla di contrastante con la partitura. Carlus Padrissa decideva di evidenziare il contrasto che vi è nell’opera sia scenicamente che nell’animo dei personaggi così Amneris diveniva estremamente

femminile,umana,insomma una perdente come dice Verdi stesso nella sua musica. Anche durante il trionfo lo sfarzo della corte del faraone si contrappone al dolore degli schiavi che vengono malmenati e frustrati brutalmente dagli egizi. Questa è Aida e non è l’Aida della fura del baus ma è l’Aida di Giuseppe Verdi! Le scene di Alex Olle’ erano molto suggestive,soprattutto il III atto quando l’enorme palcoscenico areniano viene riempito d’acqua,l’acqua  del Nilo sulle cui sponde Aida canterà le torture e i contrasti del suo cuore diviso tra l’amore per Radames e quello per la propria patria. I costumi di Chuo Uroz erano molto belli e creativi soprattutto quelli del Re,di Ramfis e del messaggero. Musicalmente le cose andavano benissimo. Buona la prova di Omer Meir Wellber anche se con qualche scollamento con il palcoscenico. Riccardo Botta e  Elena Rossi erano il messaggero e la sacerdotessa. Carlo Cigni era un bravissimo Re. Come sempre notevole Marco Spotti nei panni di Ramfis che si conferma una delle più belle voci di basso di oggi. Alberto Mastromarino vestiva i panni di Amonasro donando un ottima prova! Bravissimo!  Amneris era la grande,Grandissima Daniela Barcellona! Abbiamo finalmente trovato l’Amneris areniana che aspettavamo da anni! La cosa più emozionante era l’umanità del personaggio che brillava più che mai! La scena del giudizio era da brivido!

L’anno prossimo la rivoglio in Arenaaa!!!  Jorge De Leon era un robusto Radames,molto bravo e più coinvolto e coinvolgente di altri Radames odierni.  Hui He smessi i panni della Leonora del Trovatore è ritornata per l’ultima volta quest’anno ad essere Aida. Io non penso sia azzardato dire che la signora ormai con canta più Aida ma è Aida in carne ed ossa. Il trionfo personale ricevuto al termine era assolutamente meritato!! Immensa voce e personalità!!!! Una delle più belle serate del Festival del Centenario!!

25/07/2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...